Il sulky trotto per cavalli da corsa

Statistiche

  • Interventi (4)
  • Commenti (1)

Categorie

Intervento di PRESTIGE SULKY & Wheels domenica 27/11/2016

Sulky trotto presrige-sulky-wheels

Valuta questo articolo 0 Voti
Nel trotto, il fantino prende il nome di “guidatore” o “driver”. Il guidatore non corre in sella al cavallo, ma seduto su un calessino leggero a due ruote chiamato sulky, appoggiando i piedi su apposite staffe. Il sulky possiede una forma aerodinamica, è realizzato in leghe leggerissime con aste in legno oppure carbonio ed è regolabile in altezza e per adattarsi alla dimensione del driver. In italia una delle aziende leader del settore , abbiamo la prestige-sulky-wheels. Di umberto scarpa e figli . Vasta gamma di sulky e jog cart training . On line store www.prestigesulky.com . Il cavallo quindi non sopporta il peso del fantino sul dorso, ma traina il sulky trotto . Ecco il motivo per cui, a differenza dei fantini per il galoppo, non esistono limiti di peso per il guidatore. Esistono anche gare di trotto montato, che si svolgono soprattutto in Francia, in cui non ci sono il guidatore e il sulky, ma il cavaliere che monta in sella al cavallo al passo del trotto. I guidatori dei cavalli da trotto sono quasi sempre i loro allenatori. I proprietari affidano a questi professionisti l’allenamento dei loro cavalli e la guida durante la corsa. Quando il trottatore si piazza in una delle prime quattro posizioni, anche il suo allenatore-guidatore prende, al di là dell’ingaggio per la singola corsa, una percentuale sul premio spettante alla scuderia. Come nel caso dei fantini per il galoppo, gli allievi guidatori dei cavalli da trotto che intendono diventare professionisti devono vincere un certo numero di corse o partecipare al numero di competizioni indicate dal regolamento. Vi sono poi i “gentlemen drivers” che guidano i cavalli al trotto , ma solo per passione, nelle gare loro riservate. Il guidatore si deve attenere al regolamento durante le corse. Deve allinearsi in tempo per la partenza e deve evitare di intralciare gli avversari durante la gara. Le sanzioni previste per le inosservanze di queste disposizioni vanno da quelle pecuniarie fino all’appiedamento del guidatore, cioè al divieto per il guidatore di condurre in corsa i cavalli per un certo periodo di tempo. Per i guidatori esiste una classifica di merito, divisa per categorie, che tiene conto delle corse vinte in un anno. Il guidatore che vince questa classifica viene premiato con il “frustino d’oro”. Il guidatore Enrico Bellei, che di frustini ne ha vinti 11 come il padre Nello, è attualmente al top delle classifiche dei guidatori italiani. Ogni anno si svolge presso l’ippodromo di Montegiorgio in provincia di Ascoli Piceno il campionato tra i migliori guidatori professionisti d’Italia con eliminatorie, semifinali e finali. Il vincitore viene eletto campione italiano di guida al trotto.
Copyright PRESTIGE SULKY & Wheels

Commenti

I commenti su questo intervento sono chiusi.